Radio Dromo filed for Sziget Festival 2013

The Venezia’s rock band Radio Dromo is filed for the incoming Sziget Festival 2013, that will be held in the Obudai-island, Budapest, Hungary.


So, please, join me in the support of this great band: the Sziget Festival is a “can’t miss” opportunity!

Bio

Radio Dromo rock band formed in 2010 collecting victories in music contests (Musiche Mestre Growing, Frre Young Music Festival, San Benedetto Rock, Music Village), taking part in some radio sessions (Radio Sherwood, Radio Salzano, Radio Vanessa, Radio Padova), receiving invitations to festivals and events (Venice Marathon, CorriMestre, Art don’t stop, Rock Solidale, Campalto Rock Festival, Wild Festival, First of all Festival).
During 2012 Summer there were some changes in the band adding Giuliano Rinaldo (drums) and Jacopo Facchinetto (keyboards) to the founders Fabio Tantaro (voice, guitar), Giacomo Bertoldi (bass) and Omawumi Fischer (guitar).
“New” Dromo started to work to the first self-made album, out in December 2012.
Their original and unpublished compositions are affected by influences ranging from rock to funk, from blues to progressive. The atmosphere is typical of the 70s with psychedelic movement, an obsessive attention to sounds and effects that makes them feel at ease even in a more 80s, remaining equally strong and compact and sometimes self-mocking live with typical performance 90 groups.
In their repertoire there is room and respect for popular songs, always twist “dromica.”

The Radio Dromo gang
The Radio Dromo gang

Advertisements

Festa di Primavera 2011 – Conclusione

Mi è stato riferito che quest’anno la Festa ha toccato un record di presenze: probabilmente il messaggio di unirsi e condividere dei momenti di comunità è stato efficace ed è riuscito ad arrivare un po’ a tutti. E’ stato proposto un programma abbastanza variegato: dalle arti figurative a quelle musicali, dal
teatro al gioco di squadra. Attorno all’intero programma c’è stata un’eccellente costruzione mediatica, curata in prima persona da Pierpaolo Gelussi. Il “Pierpy” ha pensato bene di sfruttare internet, riuscendo a raccogliere consensi ben al di fuori dei confini del villaggio.

I bambini sono stati protagonisti della prima edizione dei Giochi di Primavera, esperimento riuscitissimo, che ha dato notevole risalto ai momenti conclusivi della Festa. La domenica pomeriggio è stata certamente l’apoteosi per questo pubblico di piccoli grandi eroi. La tangibile voglia di fare e di volersi
mettere in gioco ha fatto raggiungere l’obiettivo comune: passare dei momenti in allegria, condividendo cibo e divertimento. In due parole: stare insieme. Infatti, lo “stare insieme” è stato il tema di questa ventesima Festa: il filo conduttore che ha ispirato le opere figurative in mostra sotto il tendone, ma
anche le immagini che ricordano la storia dell’asilo.

“Stare insieme” significava anche giocare in squadra e suonare assieme. A tal proposito, devo confessare che ho vissuto alcuni momenti davvero molto emozionanti: sabato sera, durante la loro esibizione in concerto, i Radio Dromo hanno invitato a sorpresa sul palco gli Altroego (Pink-Floyd cover band). Questi ultimi, non avendo potuto esibirsi quest’anno, sono stati onorati con un piccolo spazio per suonare “Money” insieme. Il sentimento di amicizia è stato davvero palpabile e le note uscivano da sole dagli strumenti.

Il secondo momento di emozione c’è stato quando, negli ultimi minuti dei Giochi con i bambini, hanno deciso di partecipare anche le mamme. Mai mi sarei immaginato un quadretto simile, nel quale era davvero evidente l’eccitazione dei bambini nel vedere le loro mamme mettersi in gioco. Anche questo è stato un fortissimo segnale di unione tra genitori e figli.

La terza cosa che mi ha colpito è stata la “comunità nella comunità”. La cucina è stata uno piccolo angolo di comunità: una piccola macchina formata da persone che insieme hanno collaborato per servire gli ospiti. Lì dentro c’era una vita a sé stante, pulsante, ma diversa da quella di chi si stava divertendo. Cuochi e aiutanti, camerieri ed inservienti, nessuno escluso hanno davvero contraddistinto una parte della Festa.

Con queste immagini non voglio assolutamente dimenticare tutti gli altri piccoli grandi momenti dei tre giorni assieme. Anzi, nonostante gli sforzi, anche i preparativi sono sempre qualcosa che si ricorda con amore, perchè si tratta di un’idea che prende forma, la plasmi, finchè non prende vita. Per questo la senti un po’ anche tua e ne sei orgoglioso.

Voglio ringraziare tutti coloro che in prima persona hanno permesso che questo ventesimo capitolo della Festa di Primavera si sia svolta nel migliore dei modi. Gli sforzi per realizzarla sono stati notevoli, ma parafrasando una nota pubblicità, il sorriso di un bambino che si diverte non ha prezzo.
Arrivederci al prossimo anno!

This slideshow requires JavaScript.

Campalto Rock Festival 2010

Si e’ svolto con un successo notevolmente oltre le aspettative il Campalto Rock Festival 2010, che ha visto in gioco da una parte sei gruppi rock di giovani emergenti e dall’altro il richiamo dei “big”, che hanno fatto da padrini ai giovani talenti.

L’evento e’ stato preparato con cura incessante fin dallo scorso febbraio/marzo, ma con in testa la radicata volonta’ di crearlo fin gia’ dallo scorso anno.
Anche la pioggia ha “romanticamente” fatto da corona alla giornata, non ha impedito che la musica facesse da polo d’attrazione per centinaia di persone. Cosa ancora piu’ incredibile, di ogni eta’, visto il genere musicale. Questo ci ha fatto capire che l’asserzione “il rock e’ cosa da giovani” e’ un alibi, ma in realta’ la musica e’ un linguaggio universale che riesce ad aggregare tutti senza limiti di eta’.

Voglio fare onore ai tre “big” che ci hanno regalato una serata indimenticabile con queste tre foto, scelte da me, Fabi ed Alessio, tra gli scatti di Pierpaolo Gelussi, il fotografo ufficiale dell’evento. Questi tre scatti sono, a nostro parere, le immagini piu’ rappresentative dei gruppi nella magica atmosfera di ieri sera.

Clubprive’ :: Chiara (voce)
Club-prive' :: Chiara (cantante)

Radio-Dromo :: (da sinistra a destra) Dark-Fisk, Fabio, Giacomo e Jacopo (batteria)
Radio-dromo

Altroego :: Tonino (chitarra e voce) e Claudio (basso)
Altroego :: Tonino (chitarra) e Claudio (basso)